Kobo o Kindle: Quale eReader scegliere

Arriva per tutti i lettori abituali il momento in cui si prende in considerazione l’acquisto di un eReader, un supporto sul quale leggere libri in formato eBook.  Ne vorrei comprare uno anche io e ho svolto un’approfondita ricerca in merito, consultando anche attuali possessori di un eReader, facendomi così un’idea chiara su quali prodotti offra il mercato e perché scegliere uno o l’altro.

Partiamo da una premessa: un eReader non è un tablet. Un tablet, di qualunque marca sia, ha funzionalità molto simili a uno smartphone ma di dimensioni superiori, alcuni hanno addirittura una fotocamera integrata. Nulla vieta di leggere eBook su un tablet installando le apposite app, ma c’è un ‘ma’: vi si friggerebbero gli occhi esattamente come leggendo sullo schermo luminoso del pc o del vostro cellulare.

QUALE SCEGLIERE

come-leggere-ebook.jpg

La mia ricerca ha portato ad individuare due marchi di eReader che si pongono come i migliori di mercato per qualità, popolarità e disponibilità di un marketplace integrato: i Kindle commercializzato da Amazon e i Kobo. Entrambi i marchi offrono alcuni modelli di eReader poco differenti tra loro per prezzo e caratteristiche tecniche, e tutti e due danno la possibilità di acquistare i vostri eBook direttamente dalla loro libreria virtuale.

Gli eReader hanno tutti connessione wi-fi e le rispettive app Kobo e Kindle permettono si salvare in cloud qualcosa come 2000 eBook. Potete scegliere voi se scaricare l’eBook sul vostro eReader per averlo sempre a disposizione anche quando non siete connessi a internet, o preferite lasciarlo archiviato sulla vostra libreria personale in cloud. Anche la memoria degli eReader è piuttosto notevole e vi potete portare sempre in borsa qualcosa come 400 volumi insieme.

ILLUMINAZIONE

Grazie alla tecnoligia e-ink, gli eReader hanno una luminosità piacevole che tende a imitare quella della carta, preservando la vostra retina e rendendo la lettura piacevole come su un libro vero.  Alcuni modelli sono retroilluminati e vi consentono di leggere anche in condizioni di scarsa illuminazione senza affaticare l’occhio. Vi consiglio vivamente di investire qualche eurino in più in un modello di eReader dotato di retroilluminazione, saranno ben spesi e non dovrete più scomodarvi ad accendere la aboutjour per leggere a letto.

DIMENSIONI

Le dimensioni degli eReader sono pressoché standard tra tutti i produttori. Lo schermo più popolare è quello da 6″  (all’incirca un eReader  ha le dimensioni di un libro di medio formato, indicativamente 16 x 12 cm) e si riesce a tenerlo in una sola mano senza fatica, cambiando pagina con un semplice swipe (scorrimento del pollice)

BATTERIA

Infischiandomene altamente della durata della batteria indicata dalle case produttrice, ho raccolto le testimonianze dei possessori di eReader che si sono pronunciato in merito sul gruppo FaceBook Leggere Romanticamente & Fantasy FORUM e BLOG. Tutti i principali modelli in commercio: Kindle, Kobo e marchi meno noti, hanno una buona durata. Indicativamente, la durata è così suddivisa:

  • Lettore sportivo Un paio di ore di lettura al giorno: un mese e mezzo di carica.
  • Lettore sportivo serale Un paio di ore di lettura la sera: un mese di carica.
  • Lettore professionista Quattro o cinque ore di lettura al giorno: una settimana.
  • Lettore invasato: 12-16 ore di lettura ossessiva al giorno: tre giorni.

 

Prima vi parlavo di Kobo e Kindle, già detto che l’unica cosa che mi sento di consigliare è scegliere un modello retroilluminato, è davvero difficile preferire Kobo o Kindle: sono entrambi ottimi prodotti.

Entrambi hanno schermi di ottima qualità, materiali resistenti e un design piacevole. Hanno le medesime specifiche tecniche, entrambi danno la possibilità di evidenziare, annotare e condividere brani. Sia Kobo che Kindle, oltre al  Wifi integrato, hanno una Usb per connettività aggiuntive. Inoltre entrambe i marchi sono dotati di un servizio clienti efficiente e disponibile in caso di guasti o malfunzionamenti.

LATI NEGATIVI dell’uno e dell’altra

L’unica maniera per scegliere è quella di cercare il peluzzo nell’uovo, vi annoto qui i pochi lati negativi dell’uno e dell’altro. A voi scegliere il male minore.

Lati negativi Kindle

  • Non legge i file in formato epub, molto popolare tra gli eBook scaricabili online da altre piattaforme che non siano lo Store di Amazon. E’ possibile convertirli con apposite app, ma i possessori di Kindle riferiscono che non sempre la conversione è possibile.
  • Solo Kobo offre modelli eReaderc con la possibilità di estendere la memoria fisica inserendo una micro Micro SD.

 

Lati negativi Kobo

  • Kobo non permette di caricare documenti tramite un indirizzo di posta elettronica dedicato.
  • Solo Kindle però offre modelli con tecnologia di connessione 3G.

 

A voi l’ardua decisione! Quando avrò scelto e testato il mio eReader magari vi scriverò una recensione.

3 pensieri riguardo “Kobo o Kindle: Quale eReader scegliere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...